Condividi questa descrizione!

Il fiume Avisio

La Valle di Cembra è caratterizzata dalla presenza del fiume Avisio, fiume che passa anche per Segonzano. L’Avisio è uno degli affluenti dell’Adige e nasce sulla Marmolada a 2028 m s.l.m. percorrendo la val di Fassa, la val di Fiemme ed infine la val di Cembra. Il greto del fiume è posto a ridosso di rocce porfiriche che ne caratterizzano i paesaggi.

Nel 2011 il bacino del fiume Avisio è rientrato nella Rete delle Riserve, per la tutela del territorio. La Rete delle Riserve è nata per preservare la biodiversità di alcune zone del Trentino e in questo caso dell’Alta Val di Cembra e contribuire a uno sviluppo ecosostenibile del territorio.
La zona protetta parte dal crinale del Dossone di Cembra e arriva lungo il corso del torrente Avisio.

La portata del fiume è costante durante l’anno di circa 4 metri cubi al secondo, condizione importante per la sopravvivenza delle specie ittiche che abitano il corso d’acqua. La trota marmorata è considerata il pesce più importante e pregiato che abita il fiume. Talvolta sono stati rinvenuti anche esemplari di dimensioni molto importanti, 8 kg, che hanno richiamato amanti e appassionati di pesca da tutto il mondo. Si riscontrano anche altre specie ittiche quali barbo comune, il barbo canino , il cavedano e la trota fario.